La Storia

Ricciocaprese è figlia di una storica azienda napoletana – Majello 1867 – nota per le famose porcellane di Capodimonte. Il bisnonno Alfonso Majello, pur provenendo da una famiglia di notai, si innamora della figlia di un artista di quell’epoca e, al contempo, si appassiona all’arte di Capodimonte fino alla nomina nel 1897 di Cavaliere Del Lavoro.

Questa passione viene trasmessa da padre in figlio; prima allo scultore Lucio Majello e oggi al figlio Fabio Majello. Ed è proprio con quest’ultimo che nasce Ricciocaprese  e si apre un nuovo capitolo nella storia della famiglia. Fabio Majello desidera ardentemente che la maestria dei vecchi artigiani non vada persa, la metta a disposizione dei giovani talenti sposando nuove tendenze e creando opere più moderne , più particolari, ma altrettanto pregiate e inimitabili.

L’imprenditore Fabio, insieme alla moglie Imma, designer del nuovo brand, durante le loro vacanze estive nell’isola di Capri, si abbandonano alle meraviglie di questo luogo e realizzano il Ricciocaprese, un affascinante oggetto in ceramica che subito diventa l’icona dell’isola.

Ma Capri ha mille colori, mille profumi, mille fragranze… Nasce Ricciocaprese Fragrance : profumi d’ambiente, scatole lussuosissime con perle da bagno,  sali o petali di sapone.

Napoli, Capri e le sue bellezze continuano ad ispirare le collezioni Ricciocaprese, conservando sempre eleganza, buon gusto ed esclusività; tutte qualità italiane, di cui questa famiglia è stata e sarà sempre portavoce nel mondo.